Buona Pasqua 2020

Avevo già parlato su queste pagine dei riti della Settimana Santa a Taranto, mia città di origine.

Questi riti della Settimana Santa risalgono all’epoca della dominazione spagnola nell’Italia meridionale. Furono introdotti a Taranto dal patrizio tarantino don Diego Calò, il quale nel 1703, commissionò a Napoli le statue del Gesù morto e dell’Addolorata.

Nel 1765 il patrizio tarantino Francesco Antonio Calò, erede e custode della tradizione della processione dei Misteri del Venerdì Santo, donò alla Confraternita del Carmine le due statue che componevano la suddetta processione e la prima volta fu il Venerdì Santo 4 aprile 1765, attribuendole l’onore e l’onere di organizzare e perpetrare quella tradizione cominciata circa un secolo prima.

La Settimana Santa di Taranto comincia ufficialmente quando ci si scambia i ramoscelli d’ulivo durante la Domenica delle Palme e tocca il suo culmine durante due processioni: quella dell’Addolorata del giovedì, che parte dalla Chiesa di San Domenico, nella città vecchia, e quella dei Misteri del venerdì, che parte dalla Chiesa del Carmine, nella Città Nuova.

Nel 2020 la processione dell’Addolorata e la processione dei Misteri non sono state disputate a causa della pandemia di coronavirus e il conseguente divieto di assembramenti.

Per noi tarantini sarà una data da ricordare a lungo, perché, a prescindere dalla pandemia, la tradizione popolare della Settimana Santa è legata al territorio in modo molto stretto.

Quest’anno, però, niente processioni, niente gente, niente notte in bianco.

Sarà per l’anno prossimo!

 

4 pensieri riguardo “Buona Pasqua 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...