Juve a tre stelle – Pensieri sparsi

Sul Web faccio parte della famiglia di “Juve a 3 stelle”. Lì scriverò, ovviamente, solo di Juve e dintorni. Qui di seguito un mio articolo, dedicato alla situazione attuale del calcio e del calendario della Juve. (Qui il link diretto all’articolo originale).

 

Premettendo che vincere è sempre meglio di non vincere, checché ne dica qualcuno, a me girano abbastanza non perché la Juventus stia avendo un momento di flessione, ma per “come”.

Non riesco a capire come giocatori che militino nella nazionale del proprio paese appaiano così in bambola e succubi di onestissimi pedatori per larghi tratti della partita, ma d’altra parte sono solo un tifoso, e allora tifo. Forza Juve. Ce la faremo anche questa volta.

 

Classifica alla 25ª: Juventus 65, Lazio 62 (-3), Inter 54 (-11, con una partita in meno), Atalanta 48 (-17, idem).

Classifica alla 33ª: Juventus 77, Lazio 69 (-8), Inter 68 (-9, con una partita in meno), Atalanta 70 (-7).

Per lo scudetto serviranno nove punti in cinque gare, che sono: Lazio in casa, Udinese fuori, Sampdoria in casa, Cagliari fuori, Roma in casa.

È ancora tutto in mano nostra, considerando che abbiamo anche gli scontri diretti in vantaggio con Inter e Atalanta. Vincendo con la Lazio, il 50% del lavoro è fatto (in realtà il 33%, ma sono ottimista per natura).

 

Visto che va di moda, la classifica di Sarri, Allegri e Conte al primo anno alla Juve dopo 33 turni (e ci metto pure Lippi):

Non siamo abituati a subire così tanti gol, ma la “Coppa Covid” è un’altra cosa rispetto al Campionato di Serie A.

Tutte le squadre, in questa fase, dopo tre mesi di stop forzato, stanno avendo difficoltà: c’è chi queste difficoltà le evidenzia all’inizio della partita, chi durante, chi alla fine e chi per tutto il match. E c’è chi ha un’organizzazione tale da mascherare queste difficoltà.

Ah, chi è il preparatore atletico dell’Atalanta? Jens Bangsbo, vi dice qualcosa?

 

Classifica maggiori campionati europei:

Significa? Niente, solo che anche in campionati stradominati (Liverpool, PSG e Bayern, per esempio) non ci sono squadre imbattibili. E che quello italiano è il più equilibrato. Juventus, Inter, Lazio e Atalanta hanno una media punti superiore alle celebratissime Borussia Dortmund, Atletico Madrid e Manchester City, tanto per dirne qualcuna.

 

Squadra: sembra, ripeto sembra, alla frutta. Vediamo ruolo per ruolo.

Portieri: Ancora una volta Szczesny mi ha smentito (dissi che non era decisivo e non portava punti). Il punto con il Sassuolo è suo. Buffon è il miglior secondo che si possa avere: non è ingombrante, ha capito il suo ruolo e quando gioca è sempre Buffon. Pinsoglio: il sogno di tutti i calciatori. È il reparto con meno problemi.

Difensori centrali: Chiellini e Demiral appena rientrati da lunghi infortuni, De Ligt muro, ma con la spalla malconcia (secondo me a fine anno si opera), Rugani ballerina, Bonucci buon leader, ma non è un difensore centrale (Brio era un difensore centrale, Montero era un difensore centrale). Se (e il se in questo caso è enorme) si recupera in questo mese Chiello (e magari anche Merih), possiamo dire che anche questo reparto non sia messo male male.

Difensori esterni: Ahia. Un adattato (Cuadrado, e per fortuna che il Panita è un cuore bianconero: quando andrà via qualcuno piangerà, e anche lui), un solo sinistro, che aldilà dei singoli errori e della forma fisica altalenante, quando c’è il suo compito lo assolve quasi sempre. Gli altri due, spero vivamente che la società non li tenga in rosa l’anno prossimo, sia perché hanno dato tutto quello che potevano (De Sciglio) sia perché sono evidentemente protetti dal Signore: uno così, che ha giocato nel Real, nel Manchester City e nella Juve, e non è Anelka (bisognerebbe sempre imparare dagli errori del passato…), come lo vuoi chiamare, se non miracolato? Reparto da migliorare ASSOLUTAMENTE.

Centrocampisti: Salvo solo Bentancur, che corre finché regge, e quasi sempre sono 90 minuti: ciò lo fa peccare in lucidità, qualche volta, ma io lo terrei sempre in campo. Pjanic è ormai un ex, anche se ogni tanto si ricorda come si fanno le verticalizzazioni. Sugli altri non oso pronunciarmi. Salverei solo Rabiot (e mi dispiace per Ramsey, che sano mi piaceva molto), ma più perché ne intravedo le potenzialità, se sfruttato bene. Reparto da RIVOLUZIONARE.

Attaccanti: spostato Cuadrado in difesa, le alternative sono poche: Flash sembra troppo fragile, Berna è un mistero di involuzione, il Pipita un ex calciatore. Sugli altri due, poco da dire. Soprattutto CR7: 28 gol in 29 partite non si vedevano dagli anni ’60, alla Juve. Ah, è dalla stagione 2008-09 che il capocannoniere non è della squadra che poi vince lo scudetto. Paulo è a 68, come Michel, e ho detto tutto. Reparto da rimpolpare, partendo da queste due certezze.

 

“Il concetto di vittoria a ogni costo annebbia le menti, non si può essere scontenti di un secondo posto”

detta da Sarri a giugno dello scorso anno. Nel frattempo, qualcosa è cambiato:

“Bastano 11 punti in 6 partite per vincere lo scudetto”

ha detto prima di Sassuolo-Juve. Speriamo abbia capito, che essere il primo degli sconfitti non è una vittoria.

 

Società: su questo fronte alzo bandiera bianca, tra conti, plusvalenze e problemi causati dall’interruzione per il Covid. Solo una domanda vorrei fare allo staff tecnico: qualcuno mi può spiegare perché Emre Can non poteva giocare in questo centrocampo? Così, per capire.

Per il futuro: o cambiamo l’allenatore o cambiamo almeno dieci giocatori. O ci facciamo comprare dallo sceicco del Manchester City, che fa un po’ come gli pare…

16 pensieri riguardo “Juve a tre stelle – Pensieri sparsi

  1. Secondo me sei stato troppo severo con Higuain: è ancora un goleador di razza, e la Juve ha ancora bisogno di lui. Non solo per la sua caratura tecnica, ma anche perché in rosa non c’è un vero centravanti di riserva. E il bello è che la Juve si è ficcata da sola in questa situazione, cacciando un Mandzukic che fosse stato per lui sarebbe rimasto in bianconero a vita.
    A centrocampo invece le riserve ci sono, ma non sono in grado di cambiare la partita entrando dalla panchina. Anzi, giocatori come Ramsey e Rabiot si sono dimostrati spesso incapaci di incidere anche quando Sarri gli ha dato a disposizione tutti e 90 i minuti.
    A questi problemi va aggiunto il fatto che la squadra palesemente non segue più Sarri. Non so se è dovuto al fatto che i giocatori lo detestano come persona o al fatto che sono sinceramente incapaci di assimilare i suoi schemi, ma la situazione è questa. Considerato che i pilastri della squadra sono già stravecchi e quindi la Juve non può permettersi di buttar via un altro anno, fossi il presidente avrei cacciato Sarri già dopo la finale di Coppa Italia. E invece credo che Agnelli se lo terrà fino a fine stagione: un po’ perché esonerarlo equivale ad ammettere di aver sbagliato la scelta, un po’ perché nell’ambiente juventino c’è questa mentalità idiota per cui mandar via un allenatore a stagione in corso è una caduta di stile.
    Per te il Genoa si salverà?

    Piace a 1 persona

          1. Certamente, i risultati sono dalla sua parte. Ma la Juve non l’ha preso per i risultati, quelli li faceva anche Allegri: lui era stato preso per portare il Sarrismo a Torino, e di quello non si è vista neanche l’ombra. Se a questo aggiungiamo la volgarità delle sue conferenze stampa (in totale contrasto con lo stile Juve) e il rapporto palesemente complicato tra lui e la squadra (se non dal punto di vista umano, quantomeno dal punto di vista tattico), capisci bene perché circolano indiscrezioni sulla volontà di sostituirlo con Pirlo alla prima occasione… grazie per la risposta! 🙂

            Piace a 1 persona

              1. Col senno di poi, per Zidane è stata la scelta giusta. Per la Juve invece puntare su Sarri è stata la scelta sbagliata, perché ha silurato un tecnico che vinceva lo scudetto prima di cominciare con uno che a 3 giornate dalla fine ancora rischia di perderlo.
                Comunque, per me l’esonero più sbagliato della storia juventina è stato quello di Ranieri: uno che ha vinto lo scudetto con il Leicester figuriamoci se non avrebbe vinto la Champions’ con la Juve…

                Piace a 1 persona

      1. Si è sempre saputo che Higuain è uno schiavo del dio denaro, e non gliene importa nulla né della maglia né dei compagni né dei trofei. L’atteggiamento che hai menzionato è quindi in linea con il suo modo di essere.
        Comunque di Juventus – Sampdoria mi ha disgustato in particolare il finale, quando Gabbiadini è andato ad abbracciare Sarri: dopo essere passato dal Napoli al Southampton vomitò un fiume di veleno sul suo ex allenatore, e poi va ad abbracciarlo? Coerenza zero proprio… fossi stato in Sarri l’avrei respinto con uno spintone.

        Piace a 1 persona

  2. Paratici ha sbagliato moltissimo, e per vs fortuna non ha venduto Dybala, che ha provato a piazzare a chiunque, ed il giocatore era già con il contratto in mano.
    Ha sbagliato a non sapere piazzare gli esuberi (tanti, troppi) e buon per lui che alcuni si sono infortunati altrimenti le scelte dolorose sarebbero state molte di più.
    I costi di ingaggio si fanno sentire, e il segno negativo nel bilancio non è una invenzione giornalistica.
    Male non capire che sugli esterni eravate messi male, spec dietro.

    Certo, vincerete lo stesso. Il campionato, intendo.
    Ma CR7 – ripeto all’infinito – lo avete preso per vincere uno scudetto già vinto con Vucinic Quaglia e Matri, o FORSE lo avete preso per primeggiare in Europa?

    I conti si fanno alla fine: se con CR7 non vincete la CL nemmeno quest’anno, contenti voi del 745° scudetto, ma la CL rimarrà una chimera. C’è chi, a Milano, ne ha vinte 7. Di questo passo alla Juve ci vorrebbero altri 125 anni, più o meno, solo per pareggiarli. Sempre che il Milan non ne vinca più (cosa probabile).

    Tanti auguri!!!
    🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...