La musica è finita? – parte quarta

Abbiamo visto, nei tre precedenti articoli, di come la fruizione e la musica stessa siano cambiate negli anni. Prima di andare avanti, vi spiego cos’è la “dinamica”. Nel linguaggio musicale la dinamica si occupa dell’intensità dei suoni, indipendentemente da quale ritmo essi abbiano. In pratica, è il volume del brano che stiamo ascoltando. Ricordate quando … Continua a leggere La musica è finita? – parte quarta

La musica è finita? – parte terza

In “La musica è finita – parte seconda”, avevo raccontato come nel 1962 i produttori rifiutarono i Beatles considerandoli dei capelloni rumorosi. Ma, a prescindere da quello che pensavano quelli della Decca Records, negli anni ’60 ci fu un fiorire di gruppi o artisti “chitarristici”, che, con l’avvento di strumenti di amplificazione sempre più sofisticati … Continua a leggere La musica è finita? – parte terza

La musica è finita? – parte seconda

In “La musica è finita? – parte prima” avevo accennato alla musica ed ai supporti per ascoltarla. Torniamo quindi ai nostri formati Mp3 e ai suoi fratelli. Dato che, come dicevo, l’orecchio è un organo adattivo, esso non è in grado di sentire tutti i suoni esistenti in natura. Infatti, sente meglio alcune frequenze, ma … Continua a leggere La musica è finita? – parte seconda

La musica è finita? – parte prima

A volte mi capita di iniziare a parlare di musica con gli amici e inevitabilmente il discorso cade sulla differenza tra la musica di oggi e quella di un tempo. Chiaro che molto dipende dall’età degli interlocutori, ma quante volte abbiamo sentito dire la frase: “Questa non è musica! È rumore!”, detta magari da qualcuno … Continua a leggere La musica è finita? – parte prima

Goodbye

Il 1969, come dicevo in “Led zeppelin I“, fu uno degli anni centrali per lo sviluppo di un certo genere di musica. Il rock si evolse… evolvette… ma come si dice? Digressione necessaria. Il verbo “evolvere”, come “devolvere”, ha alcune particolarità: all’indicativo passato remoto offre ben tre scelte per la prima persona singolare e per … Continua a leggere Goodbye

Bohemian rapsody

La scorsa settimana ho visto il film che parla di Freddie Mercury e alla fine devo dire che sono rimasto molto, ma molto deluso. Escludendo i venti minuti finali, che sono la replica di un evento che vissi in prima persona (Live Aid, tenutosi il 13 luglio 1985), il film mi ha lasciato con un … Continua a leggere Bohemian rapsody

Yellow Submarine

Correva l’anno 1969, e l’uso libero di droghe iniziava a produrre i suoi effetti. Nonostante le smentite di prammatica dei diretti interessati, i Beatles (che avevano già creato, un paio di anni prima, la psichedelica “Lucy in the Sky with Diamonds”) si produssero in un “concept album” molto particolare. Mentre “Tommy” degli Who, che usciva … Continua a leggere Yellow Submarine

Led Zeppelin I

Il trienno 1968-1970 vide l’inizio di tutto. Sul finire degli anni ’60, qualcosa di totalmente nuovo e differente da ciò che si era sentito fino ad allora si stava presentando alle orecchie degli amanti della musica rock. Nel ’68 era uscito il primo album dei Deep Purple, nel ’69 il loro secondo, nello stesso anno … Continua a leggere Led Zeppelin I