Lingue d’Italia – il lombardo – parte prima

Piazza del Duomo. Totò e Peppino sono alla ricerca di Marisa, la ballerina fidanzata del nipote. Hanno appena discusso sulla bellezza del grandioso monumento davanti ai loro occhi (per Totò si tratta della Scala di Milano...). Totò: "Ma tu ci credi? 'Sto paese è così grande che io non mi raccapezzo." Peppino: "Ma come si … Continua a leggere Lingue d’Italia – il lombardo – parte prima

Lingue d’Italia – l’emiliano-romagnolo – parte seconda

Mi sono sempre piaciuti gli spettacoli teatrali, soprattutto quelli “leggeri”. Ai tempi in cui abitavo a Napoli andavo spesso al teatro Sancarluccio, nel quartiere Chiaia, dove avevano debuttato, tra gli altri, Massimo Troisi e Vincenzo Salemme. Arrivato a Forlì, nel ‘98, mi accorsi che esisteva una tradizione teatrale non indifferente, basti pensare che uno degli … Continua a leggere Lingue d’Italia – l’emiliano-romagnolo – parte seconda

Lingue d’Italia – l’emiliano-romagnolo – parte prima

Dopo il periodo “tarantino” e quello “campano”, finita la frequentazione della Nunziatella, andai a Modena, dove frequentai l’Accademia Militare. Dopo due anni, mi recai a Roma per la scuola di Applicazione. Poi fui trasferito a Merano, in provincia di Bolzano. Dopo poco più di due anni mi spostai a Budrio, in provincia di Bologna e … Continua a leggere Lingue d’Italia – l’emiliano-romagnolo – parte prima