Impostore, di Philip K. Dick

“Uno di questi giorni mi prenderò una vacanza” disse Spence Olham a colazione. Guardò sua moglie. “Penso di essermelo meritato. Dieci anni sono tanti.” “E il Progetto?” “Vinceranno la guerra anche senza di me. Questa nostra palla di argilla non corre grossi rischi.” Olham si sedette al tavolo e si accese una sigaretta. “I distributori … Continua a leggere Impostore, di Philip K. Dick