La poesia italiana – parte quinta

La scorsa volta, in "La poesia italiana – parte quarta", vi ho parlato del sonetto e ne ho costruito uno da zero. Con che risultato, sta a te, giovane lettore, dirlo. Di certo non si tratta di un capolavoro, ma serviva per dare l'idea di come si fa; in realtà chi compone, non sempre segue schemi preconfezionati, …

La poesia italiana – parte quarta

Siamo quasi in fondo, ancora un paio di capitoli e vedremo la fine di questa introduzione alla poesia italiana, iniziata con “La poesia italiana – parte prima”, in cui ho parlato di metrica, continuata con “La poesia italiana – parte seconda” in cui ho parlato di versi e sillabe e proseguita con “La poesia italiana …

La poesia italiana – parte terza

Non è facile comporre una poesia, figurarsi comporla seguendo regole rigide come quelle fin qui esposte: forse è per quello che non tutti si dilettano a poetare, a prescindere dalla sensibilità artistica vera e propria. La scorsa volta, in "La poesia italiana – parte seconda" abbiamo visto i versi da quattro a undici sillabe. Restano …

La poesia italiana – parte seconda

Ben conscio delle difficoltà di una tale impresa, mi accingo a scrivere la seconda parte sulla poesia italiana. Difficile perché sicuramente molti dei miei lettori sono più preparati e competenti di me in materia, ma anche perché l'argomento è vastissimo e provare a ridurlo in pochi brani è un compito arduo. Abbiamo visto, in “La …

La poesia italiana – parte prima

Gli amici, al tempo del Liceo, mi prendevano in giro dandomi il soprannome “Dante”. A parte la somiglianza fisica, data dal naso “importante”, mi dilettavo a scrivere poesiole, cosa non molto diffusa tra gli adolescenti. Con il passare del tempo, ho cambiato genere di poesia, ma ogni tanto mi diverto ancora a scriverne (ne ho …