Songs of your life TAG

Neogrigio

Come tanti, la musica per me, oltre che un piacere per le orecchie, è un modo per ripercorrere tratti della mia vita.

E ora, grazie ad Andrea, che mi ha taggato, proverò a compiere questo viaggio in musica.

Regole:

  • Citare il creatore del post
  • Inserire l’immagine ufficiale del post
  • Rispondere alle 15 domande
  • Nominare 10 blogger più Neogrigio che è tanto curioso di leggere le risposte di ognuno

Andiamo:

  1. La tua canzone preferita? “Cammina, cammina” di Pino Daniele. Tristissima. Ma molto bella.
  2. Il tuo cantante/gruppo preferito? Pino Daniele, senza ombra di dubbio. U2 per i gruppi.
  3. Il tuo musicista preferito? Bollani. Un mostro.
  4. Il vostro disco preferito (no raccolte, live o greatest hits)? Lo so, sono monotematico. “Bella ‘mbriana” di Pino Daniele.
  5. Potessi fare un duetto in un live, con chi lo faresti? E con quale canzone? Giorgia. Come saprei. La amo…
  6. Concerti: l’ultimo visto? Quello che vorresti vedere? Quello più bello? E quello più brutto? L’ultimo è stato il duetto Gazzè-Consoli, ma più che visto, ci lavoravo… e la prossima estate ne avrò una decina, poi riporterò…
  7. Il tuo più vecchio ricordo musicale? Daniela Goggi che cantava la sigla di un programma anni ’70 (a zigozago c’era un mago con la faccia blu…); mia sorella si chiama Daniela perché diedi il tormento ai miei fino a convincerli.
  8. Chi fareste tornare in vita per godere ancora della sua musica? Mercury, Jackson, Strummer, Battisti, Dalla, Cobain, De Andrè? Bob Marley. Vuoi mettere sentire “Jammin’” cantata live in giardino?
  9. Dance anni 70, 80 o 90? Donna Summer. Poi non è più dance.
  10. La canzone che vorreste fosse suonata al vostro matrimonio? Già fatto: “Meraviglioso” nella versione dei Negramaro.
  11. Cd, mp3, Spotify o vinile? Li ho avuti tutti. MP3. Ne ho quasi per 500 giga.
  12. Che ne pensi della discografia musicale italiana degli ultimi 5 anni? Vuoto totale, se escludi poche eccezioni (Noemi, Annalisa). I talent stanno uccidendo il mercato. E youtube fa il resto.
  13. Qual è l’ultimo cd che hai acquistato? Seeee, e chi si ricorda. Mi hanno regalato un cd raccolta di Barry White a Natale.
  14. C’è una canzone che associ ad un bel ricordo? (indica canzone e ricordo) Stavo ascoltando “Cara ti amo” di Elio in macchina con due amici alle 5 di mattina a Riccione aspettando che aprisse un bar (c’erano mille bar aperti, ma noi volevamo quello!). Ridevamo e si creò una strana processione di gente che veniva vicino all’auto chiedendo se avessimo da fumare, pensando che il nostro ridere fosse associato alla marijuana.
  15. Canzone e cd del momento Mah. “Una vita in vacanza” degli “Stato Sociale”

Ecco infine le mie nomine:

Andrea

Neogrigio

Please Another Make up

Wwayne

Blog di Demonio

Il Pikaciccio

Angolo del pensiero sparso

Lo Shame

Storie di un cinico radioattivo

Stranezze della Terra

Chi crede nei fantasmi?

Il blog di Costanza Miriano

Virginpunk hard blog

Allegro furioso

Sendreacristina

Una vista di San Fermo

Travel whit the wolf

Ciliegina

5 cose che non sai di me TAG

Il mio amico Andrea mi ha taggato, again: per chi non sapesse cos’è un “TAG”, leggere “Never Done TAG“. Lo ringrazio, perché è il metodo migliore per conoscere, conoscersi e farsi conoscere.

In questo caso dovrei raccontare 5 cose che nessuno dei miei lettori sa di me; compito difficile, visto che sono un libro aperto…

Proviamoci, in ordine sparso e non di importanza:

#1: Ho sempre sognato di diventare uno sportivo o un musicista di livello internazionale, questo senza aver mai praticato sport a livello agonistico né aver mai studiato musica! Aspettavo il miracolo, insomma. Alla soglia dei 50, mi rimarrebbe la seconda, e mai dire mai…

#2: Non ho mai visto volontariamente una puntata di un reality show, anche se a volte, complice il fatto che mia moglie lo stava guardando, l’ho guardato anche io. Ma non lo avevo mai detto prima…

#3: A differenza di tanti miei amici, non riesco a vedere un automobile come a uno status symbol. Per me è sempre stato un mezzo per andare dal punto A al punto B. Niente di più (scusa Andrea, ma questa non l’ho copiata, è proprio così anche per me). E poi, se il detto dice che più l’auto è grande, più l’ego della persona lo è, a me piacciono le utilitarie…

#4: A volte mi scopro a pensare: “E se in questo momento facessi una cosa completamente fuori di testa?”, tipo alle riunioni di Direzione alzarsi in piedi e recitare una poesia… Ma poi non lo faccio. E la curiosità resta.

#5: Sono una persona che tiene molto ai rapporti personali e cerco di non litigare con nessuno, anche quando l’odio per certi atteggiamenti ti farebbe venire una voglia… E’ che non mi piace che si pensi male di me, ecco tutto…

Ecco le nomine di chi dovrà proseguire il tag:

  1. Please Another Make up
  2. Wwayne
  3. Blog di Demonio
  4. Il Pikaciccio
  5. Angolo del pensiero sparso
  6. Lo Shame
  7. Storie di un cinico radioattivo
  8. Stranezze della Terra
  9. Chi crede nei fantasmi?
  10. Il blog di Costanza Miriano
  11. Virginpunk hard blog
  12. Allegro furioso
  13. Sendreacristina
  14. Una vista di San Fermo
  15. Travel whit the wolf

 

Never done TAG

L’amico Andrea, da quel di Padova, mi ha “taggato”, un gioco tra blogger che consiste in questo caso nell’elencare 10 cose che NON abbiamo mai fatto in vita nostra: mai fatto, mai visto, mai stato, mai andato, mai incontrato, mai mangiato o cucinato, mai detto o mai scritto. Compito difficile, per uno che è rimasto scapolo fino ai 40 anni… ci provo!

MAI UNO: mai visto una puntata di un reality show, anche se grazie alla Gialappa’s band so benissimo di cosa si tratti. Anzi, se devo essere sincero, è un mio punto di orgoglio, non averne mai seguito uno;

MAI DUE: mai stato nelle Americhe e in Australia. Cosa alla quale rimedierò entro un decennio, il che comporterà eliminare questo punto dall’elenco;

MAI TRE: mai mangiato giapponese, anche se va così tanto di moda. Neanche ad Expo, dove ho praticamente assaggiato piatti provenienti da tutto il mondo;

MAI QUATTRO: mai visto Michael Jackson dal vivo. Poiché faceva parte del terzetto di artisti americani che avrei voluto, almeno una volta, vedere (con Madonna e Bruce Springsteen), in questo caso, non per colpa mia, non lo vedrò mai;

MAI CINQUE: mai sceso a compromessi sul lavoro. Esiste solo un modo di lavorare, per me, e cioè bene e in maniera “etica”. Forse per quello non sono (vedi punto sei)

MAI SEI: mai “sceso” in politica. E non aggiungo altro;

MAI SETTE: mai rubato. Neanche il giornaletto quando alle medie si facevano le bravate per dimostrare di avere coraggio. Anzi, una volta ho pagato il giornaletto e sono uscito scappando dal giornalaio, raccontando di averlo fatto, solo per avere i “galloni”;

MAI OTTO: mai picchiato una donna o un bambino o comunque mai nessuno se non per legittima difesa (la vita al Sud negli anni 80 non era facile, a volte bisognava far vedere di non avere paura);

MAI NOVE: mai tradito la parola data. Anche se qualche volta ha comportato più uno svantaggio che un vantaggio. Per me la parola è sacra;

MAI DIECI: mai finito di leggere più di una decina di libri classici, come “I Malavoglia”, “I promessi sposi” e simili. Non ce la faccio, è più forte di me.

Arrivato abbastanza agevolmente a dieci, anzi, diciamocelo, dopo aver lasciato fuori un po’ di cose mai fatte, ecco le mie, di nomine:

Primo non sprecare

Una vista di San Fermo

Il Pikaciccio

Blog di Demonio

Ciliegina

Wwayne

Please Another Make up

Lo Shame

Non solo moda

Ne approfitto e faccio a tutti gli auguri di un sereno Natale.

Blogger Recognition Award: 15 blog da non perdere !

Ciao a tutti, lettori abituali e lettori occasionali.

Oggi, per la prima volta su questo blog, ci sarà una specie di “gioco”. Si chiama “Tag” e serve a creare una rete tra i blog che si leggono e gli autori degli stessi, ed anche a far conoscere nuovi blog.

Oltre a ringraziare chi mi ha “nominato”, Ciliegina (https://argentoblu.wordpress.com), elenco le semplici regole per giocare:

  • Ringraziare sul blog e sulla pagina Fb chi vi ha nominato, postando il link del suo blog;
  • Scrivere un post come riconoscimento;
  • Raccontare brevemente com’è nato il vostro blog;
  • Dare alcuni consigli ai nuovi blogger;
  • Nominare 15 blogger.

 

Bene, cominciamo.

    1. Ringrazio Ciliegina, sulla pagina FB riporterò il post, quindi ok così;
    2. Scrivere un post come riconoscimento: Ciliegina parla di un argomento che può sembrare a prima vista frivolo, il bon ton nella moda, ma che in questi tempi di perdita di valori può assumere un significato. Indossare un capo bon ton non vuol dire in automatico essere bon ton, quindi i suoi consigli sono più sul “come” che sul “che cosa”. Seguitela!
    3. Raccontare brevemente com’è nato il vostro blog: scrivo per diletto, mi piacciono gli argomenti scientifici e la fantascienza, ma anche la storia e la poesia. Nel dicembre 2014 avevo voglia di pubblicare qualche mio scritto, così iniziai con una poesia dedicata alla scuola che amo, la Scuola Militare Nunziatella, per poi passare anche ad altri argomenti. La soddisfazione di un “mi piace” preso qui (ho superato i mille!) non ha uguali, perché vuol dire che stai facendo la cosa giusta!
    4. Dare alcuni consigli ai nuovi blogger: divertitevi a scrivere e metteteci passione. Se mancano queste due cose, lasciate perdere. Se ci sono, informatevi e informate! Perché anche scrivere delle sagre del vostro paese o semplicemente quello che vi passa per la testa, è un modo per informare (dal latino informare “dare la forma; istruire” e quindi “dar notizia”)

Vabbè, so 16…

Che altro aggiungere…

Taggate!!!